Pistoia Capitale Italiana della Cultura: anche la cucina è protagonista - La Toscana in Bocca
33
single,single-post,postid-33,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,qode-theme-ver-9.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Pistoia Capitale Italiana della Cultura: anche la cucina è protagonista

PISTOIA-CAPITALE-ITALIANA-DELLA-CULTURA-ANCHE-LA-CUCINA-E’-PROTAGONISTA

05 Apr Pistoia Capitale Italiana della Cultura: anche la cucina è protagonista

Enogastronomia non è solo buon cibo, ma anche cultura. E se un grande evento si unisce alla tradizione della cucina pistoiese non può che essere un successo. A Gennaio 2016 la città di Pistoia ha ottenuto un grandissimo riconoscimento: sarà la Capitale Italiana della Cultura per il 2017.

Per sorreggere e supportare la candidatura di Pistoia, gli enti pubblici promotori dell’iniziativa hanno deciso che fosse fondamentale inserire un evento come “La Toscana in Bocca” nel dossier che è stato presentato al Mibact, Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

Proprio alla rassegna de “La Toscana in Bocca”, ed a quello che in questi anni è riuscita a creare a Pistoia con quasi 40.000 visitatori nell’edizione 2015, è dedicato il punto 4, capitolo C, del dossier presentato al Mibact.

Questo il passaggio che interessa “La Toscana in Bocca” riferita a Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017. «Rassegna delle tradizioni enogastronomiche toscane e dell’abilità culinaria della ristorazione locale, promossa da Confcommercio, è una manifestazione interattiva e dinamica voluta dagli operatori del settore alimentare per coinvolgere pistoiesi e turisti, incentrata sugli elevati standard di qualità agroalimentare e sulla capacità degli operatori della ristorazione di trasformare e valorizzare i prodotti del territorio. La manifestazione si svolgerà anche nel 2016 e nel 2017 e vedrà la presenza di oltre 50 espositori della ristorazione e della commercializzazione di prodotti alimentari e della filiera alimentare di produzione locale».

Nel 2017 Pistoia sarà anche la Capitale del mangiar bene e la vetrina che può regalare questa rassegna è davvero unica sia per gli espositori che per tutti coloro che visiteranno la città.

E già per l’edizione 2016 c’è l’occasione giusta per iniziare a respirare l’aria di Pistoia Capitale della Cultura: tre giorni a fine aprile, dal 22 al 25, per conoscere la cucina tipica pistoiese ed ammirare da vicino le meraviglie che la città può proporre ai propri turisti. Da Piazza Duomo all’Antico Ospedale del Ceppo con il Fregio Robbiano recentemente restaurato; da Piazza della Sala alla Cattedrale passando per le Chiese del centro storico fino alla Biblioteca San Giorgio, dove la cultura di “Pistoia Capitale” si respira in ogni angolo, che si trova proprio a fianco de “La Toscana in Bocca”.

Nessun Commento

Posta un Commento