Presentata alla BIT La Toscana in Bocca 2017 - La Toscana in Bocca
16443
single,single-post,postid-16443,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,qode-theme-ver-9.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Presentata alla BIT La Toscana in Bocca 2017

img_7225

05 Apr Presentata alla BIT La Toscana in Bocca 2017

 

Presentata alla BIT – Borsa Italiana del Turismo “La Toscana in Bocca”, la rassegna di cucina e tradizione made in Pistoia organizzata da Confcommercio Pistoia e Prato, Consorzio Turistico Città di Pistoia, in collaborazione con Vetrina Toscana.

 

Nell’anno della cultura la manifestazione si terrà dal 21 al 25 Aprile nello spazio fiere della “Cattedrale Ex Breda” e sarà caratterizzata da un programma ricco di novità, sorprese e grandi ospiti. La notizia è stata data a Milano di fronte ad un pubblico internazionale, nel corso della conferenza stampa di “Pistoia 17” alla presenza di Stefano Ciuoffo, Assessore Attività Produttive, Credito, Turismo e Commercio Regione Toscana, Alberto Peruzzini, direttore Toscana Promozione, Giuseppe Gherpelli, Project manager Pistoia Capitale italiana della Cultura 2017, Paolo Mati, ristoratore La Toscana in Bocca, Marco Leporatti, Vicedirettore Confcommercio Pistoia e Prato.

 

Il format si conferma quello vincente delle passate edizioni che nel 2016 è riuscito a richiamare 40.000 visitatori: saranno 40 gli stand di ristorazione presenti all’edizione 2017 de La Toscana in Bocca che offriranno ognuno 2 piatti, i quali andranno a comporre un menù toscano composto da oltre 80 portate compresi dolci artigianali per soddisfare tutti i palati. Lo spazio all’ingresso sarà invece dedicato ai produttori dai quali sarà possibile degustare e acquistare prodotti tipici del territorio.

 

Un sempre più ampio e differenziato palinsesto di eventi, inoltre, completerà la manifestazione con un’area “palco” animata già dalla mattina con laboratori per bambini, presentazione di libri, approfondimenti e talk show con esperti del settore, contest culinari, cooking show in cui si confronteranno chef del territorio con altri di rilievo nazionale e musica dal vivo.

 

Per quest’anno i giorni dell’iniziativa passeranno da 4 a 5 ed è prevista un’edizione speciale piena di richiami e collegamenti alla Capitale della Cultura, del cui programma ufficiale fa parte La Toscana in Bocca.

 

Uno degli obiettivi dell’evento, fino dalla prima edizione, è stato quello di diventare fonte di richiamo turistico per l’intero territorio provinciale, mettendo in luce la cultura e la tradizione enogastronomica locale per conoscerne i gusti e i sapori più autentici.

 

Proprio in quest’ottica, dopo il Fuori Expo 2015 e il Salone del Gusto 2016, La Toscana in Bocca si è presentata alla BIT, uno dei più importanti appuntamenti per il settore turistico a livello nazionale.

Per l’occasione è stata servita una degustazione di prodotti tipici pistoiesi a cura di Casa Vinicola Rubattorno, F.lli Lunardi, Il Maialetto, Panificio Giuntini, Storica Norcineria da Romolo, Toscana Fair, in grado di portare a Milano un “assaggio” di sapori tipici dell’enogastronomia locale che sarà possibile ritrovare durante la manifestazione.

 

La Toscana in Bocca è realizzata con il contributo della Camera di Commercio di Pistoia. Fornitore ufficiale della manifestazione si conferma per il quarto anno consecutivo Zona&dèdico. Main sponsor de La Toscana in Bocca è Mukki.

 

“L’opportunità di Pistoia Capitale va colta fino in fondo adesso perché alla fine del 2017 i riflettori si spegneranno su di noi per accendersi su un’altra città. – afferma Tiziano Tempestini, direttore di Confcommercio Pistoia e Prato – Per questo abbiamo colto l’occasione di presentare La Toscana in Bocca alla BIT, portando alla conoscenza di un pubblico internazionale le eccellenze dell’enogastronomia toscana, da sempre fonte di richiamo per la nostra città e per tutta l’area provinciale.

Questi momenti rappresentano opportunità preziose per dare visibilità al nostro territorio e instaurare relazioni che possono essere utili anche nel lungo periodo”.

 

Per informazioni e aggiornamenti sul programma: www.latoscanainbocca.it

Nessun Commento

Posta un Commento